LE SENSAZIONI D’ORO DI RYAN ADAMS

goldARTISTA : Ryan Adams

TITOLO : Gold

ANNO : 2001

GENERE : Alt Countr-Rock

14 giorni dopo il giorno che cambiò la nostra futura libertà nell’era moderna, esce Gold. Una bandiera americana al contrario in copertina, assurda coincidenza di immagini.

Il video per il singolo “New York, New York” (sotto trovate il video), è girato il 7 Settembre 2001. Sembra incredibile, vero?

Ma lasciando da parte queste particolarità, che cosa ha di davvero speciale questo album?

Tutto.

Diciamo che non ha inventato nulla. Ma c’è dentro tutto, il meglio.

Musicalmente: Stones, Neil Young, Counting Crows (ai cori anche Adam Duritz), il Boss più tranquillone, il David Crosby meno introverso.

Ma è con le sensazioni che Ryan da il suo meglio.

La necessità di comunicare attraverso la sua musica, i calci e pugni e le lacrime da adolescente intrappolato dentro il corpo di un uomo.

L’amore. Iniziato, finito, straziato. Finalmente adulto.

Lo sguardo al passato da vecchio malinconico ed al presente da osservatore assorto. Il futuro, menefreghista.

Gioia e dolore. Vivere.

Con una chiusura in gran stile : “Goodbye, Hollywood Blvd.”. Già me lo vedo al piano, con l’ultimo bicchiere in mano…arrivederci bella, ci vediamo prima o poi.


 

Ti è piaciuto il post? Condividilo e seguimi su Spotify, Facebook, Twitter…A te un click non costa nulla, a me invece fa molto piacere sapere che hai apprezzato; vado in brodo di giuggiole 😉
Grazie amico mio.